Tempo di revival: torna di moda il vinile

dischi vinileLa musica dei primi anni del XXI secolo sarà sicuramente ricordata per due trend significativi che hanno regalato un nuovo volto all’industria: il revival del vinile e lo streaming.

Se per ciò che riguarda la sostenibilità economica di quest’ultimo è in atto un vivace dibattito tra case discografiche, artisti e provider di servizi come Spotify, riguardo al vinile il discorso è diverso. Negli ultimi 5 anni il mercato dei dischi a 33 e 45 giro ha registrato un incremento delle vendite mondiale. Nello specifico, è stato il 2014 l’anno che ha dato il via a questa incredibile crescita del fatturato, avanzamento che ancora non si è arrestato. In Italia, il 2014 ha registrato una crescita del 85% rispetto l’anno precedente, con un fatturato dei dischi in vinile pari esattamente al doppio, da 2.1 milioni di euro a 3.871, secondo di dati resi noti dalla Federazione Industria Musicale Italiana (FIMI).

La fetta di mercato occupata dai vinili, in percentuale è ancora molto piccola (il 3%) ma, sembra si tratti di un mercato destinato a crescere e non solo a livello nazionale ma, addirittura globale. Basta dare un’occhiata ai dati di alcuni tra i mercati più importanti: nel Regno Unito il fatturato dei dischi in vinile ha superato i 20 milioni di sterline nel 2017, negli Stati Uniti è salito da 6.1 milioni di dollari a 9.2 milioni di dollari, secondo i dati forniti da Nielsen SoundScan. Si tratta di una piccola ma, significativa crescita se analizzata contestualmente all’enorme calo delle vendite di tutti i supporti fisici di musica a livello globale (-5% nel 2014, solo in Italia).

La ripresa del vinile si può appurare anche dalla diffusione, sempre più capillare, dei gira dischi. I riproduttori musicali dedicati a dischi di questo formato che, solo fino a qualche anno fa, erano l’oggetto del desiderio esclusivamente per collezionisti, nostalgici o audiofili. Oggi, chiunque  desidera ascoltare musica come ai vecchi tempi, può recarsi in un qualsiasi negozio di musica ed acquistare modelli di gira dischi entry level a partire da 40 Euro circa.

Dai dati emersi si intuisce, quindi, il mercato del vinile sembra destinato a durare e lasciare il segno nel decennio in corso. Lo si intuisce anche da alcuni fenomeni culturali ad esso legati e sempre più in vista. Uno di questi è la Giornata Mondiale del Negozio di Dischi, un appuntamento che promuove il ritorno al vinile, ai negozi di musica ed alla pubblicazione di ristampe di rarità ed edizioni limitate delle stelle del passato come David Bowie o The Doors.